At the moment this webpage is available in Italian language only


PIERFRANCO FORNASIERI

Muovendosi in modo discreto e mai invadente, Pierfranco Fornasieri cattura nelle sue fotografie attimi sospesi, parole non dette o appena accennate, sguardi cristallizzati in un eterno presente, gesti involontari e resi consapevoli grazie all’impressione fotografica.

Attraverso i suoi scatti, Fornasieri pone sulla stessa ideale linea di narrazione immaginazione e realtà, passato presente e futuro, portando alla luce dei veri e propri tableaux vivants: le ombre in movimento, le geometrie architettoniche, i chiaroscuri e la materia umana realizzano in modo del tutto inconsapevole vere e proprie scenografie, atti unici di vite singolari in cui gli spettatori possono osservare di riflesso le proprie.

L’occhio di Pierfranco è in grado di spingersi oltre la mera composizione estetica ed è capace di cogliere l’essenza, l’emozione e l’unicità di scenari spesso fagocitati dalla bulimia visiva quotidiana cui l’individuo è sottoposto.

A lui va dunque riconosciuto il merito di riuscire a rendere straordinario l’ordinario, di elevare la quotidianità a opera d’arte, quasi come se ogni vita e ogni attimo fossero un miracolo da celebrare. 

 

Laura Tota

(Curatrice)

 

Lo sguardo di Pierfranco Fornasieri evoca mondi invisibili e apparentemente inesistenti, forse li crea persino, non come atto di superbia onnipotente, ma come momento di compartecipazione con i suoi soggetti, che si rivelano alla fotocamera grazie a un’intuizione silenziosa, che aspetta di essere raccolta e rappresentata per trovare verosimiglianza e, quindi, per esistere. Un potenziale evocativo che non satura la domanda, ma ne amplia la portata, e ne pone di nuove.

 

Carlo Riggi

(Fotografo)


Website

Gallery

Stampe

Autore

Accedi alla GALLERIA 

Entra nel nostro SHOP 

Ultime NEWS 


L'Artista


BIOGRAFIA

Pierfranco Fornasieri (1969) vive e lavora a Torino. Amante della scrittura, si dedica alla fotografia da diversi anni: iniziando come autodidatta, si impegna col tempo in uno studio più approfondito e si applica all’esercizio della disciplina attraverso un importante Masterclass di perfezionamento e diversi Workshop mirati.

 

Dedicandosi con passione alla fotografia in maniera sempre più attenta e puntigliosa, ha raccolto significativi riconoscimenti e segnalazioni a livello nazionale e internazionale, all’interno di concorsi e festival di rilievo.

 

Nel 2015 il lavoro di alcuni anni di ricerca si concretizza nella pubblicazione del volume fotografico “Seconde Storie”, che trova anche un approdo espositivo a Torino nel 2017.

 

Nel 2016 un’esposizione tratta da “Seconde Storie” viene selezionata ed ospitata all’interno del festival torinese NOPHOTO e all’interno dello SpelloPhotofest, importante festival fotografico umbro.

Nello stesso anno due sue opere si classificano tra le prime dieci fotografie selezionate all’interno del concorso mondiale “URBAN 2016”.  

 

L'Autore si qualifica come finalista con una sua opera fotografica nell'edizione successiva "URBAN 2017". Esposta al WBB di Berlino, la stessa viene in seguito pubblicata nella seconda e terza edizione del libro “URBAN unveils the City and its secrets".

 

All’inizio del 2017 Fornasieri viene scelto come membro effettivo del Collettivo Fotografico Nazionale “Italian Street Eyes”  con il quale tutt'oggi collabora attivamente.

 

 

Pierfranco Fornasieri abbina le tecniche digitali a quelle classiche, privilegiando la realizzazione di opere fotografiche in bianco e nero. Assecondando in modo particolare una spinta introspettiva legata al tema delle scelte, lavora molto all'indagine di storie "possibili" dedicandosi a scenari potenziali, all’intersecarsi e al dipanarsi di storie reali e immaginarie, realizzando così immagini fortemente evocative nel dispiegarsi di trame che si generano spontaneamente da situazioni di vita quotidiane.

 

 

 

 “Ogni volta che agisco, in un modo o nell’altro, per produrre un’immagine c’è qualcosa che mi vibra dentro. La lancetta emozionale sale nella zona rossa. L’adrenalina fa festa e la mia anima brucia in silenzio.”    (P.Fornasieri)

 

Intervista con l'Autore

 

 

 

Mostre personali e collettive

2015    Paratissima 11 –  Torino - Sez. Gallerie Arte - “Seconde Storie” | Mostra personale

 

2016    “Questo è un uomo” – Villa Amoretti (TO) | Mostra fotografica collettiva

 

2016    Urban 2016 – International Group Exibition – Krakow, Koper, Warsaw, Berlin, Budapest, Trieste

 

2016    SpelloPhotoFest - 3° Edizione - "Seconde Storie" | Mostra personale

 

2016    Paratissima 12 – Torino – festival "NOPHOTO" - "Seconde Storie" esposizione

 

2016     NIT (New Italian Talent) - esposizione collettiva presso galleria Satura (Genova)

 

2016    “URBAN unveils the City and its secrets” presso WBB Berlino

 

2017    Seconde Storie - Fotograficamente - Villa Giulia, Verbania  

 

2017    Italian Street Eyes - Mostra Collettiva - Istituto Superiore di Fotografia, ROMA

 

2017    Seconde Storie | Mostra personale a cura di Laura Tota -  Museo Casa del Conte Verde,  Rivoli (TO)

 

2017    "L'essenziale" a cura di Fabrizio Berger - Scuola Grande di S.Teodoro, VENEZIA

 

 

 

Pubblicazioni

Seconde storie2015 - Ed. Prinp