NEWS - Carlo Riggi

CARLO RIGGI

partecipa alla Mostra

GIOSTRE, Storie Immagini Giochi

 

MOSTRA D'ARTE collettiva

include fotografie, tele, illustrazioni grafiche e giocattoli

23 Marzo - 30 Giugno

Inaugurazione

SABATO 23/3 ore 10.30

Orari visita:

LUN-VEN 9.00-19.00

SAB-DOM e Festivi 9.00-20.00

   

Tre Autori GT Art (Gianni Maffi, Carlo Riggi, Pio Tarantini) espongono le proprie opere alla Mostra GIOSTRE di Rovigo che accoglie esponenti tra i più importanti e conosciuti della storia della Fotografia: Eugene Atget, Gabriele Basilico, Henri Cartier-Bresson, Robert Doisneau, Elliot Erwitt, Luigi Ghirri, Mario Giacomelli, Uliano Lucas, Ferdinando Scianna, David Seymour e altri ancora.

 

La mostra inserisce nel contesto dello storico Palazzo Roverella di Rovigo un percorso visivo che abbraccia diverse arti e si sviluppa sul piano del gioco, della simulazione e della memoria per generare emozioni e riflessioni sulle nostre storie, sul tempo che scorre e sulla sempre malinconica ma straordinaria dimensione dell’infanzia e del tempo giocoso.

 

"Curata da Roberta Valtorta con la collaborazione di Mario Finazzi e promossa dalla Fondazione Cassa di Risparmio di Padova e Rovigo, dal Comune di Rovigo e dall’Accademia dei Concordi, l’esposizione intende suscitare nel pubblico un vero e proprio effetto giostra, tra il gioco più semplice e genuino che rimanda all’infanzia e la riflessione sulla vita, sul tempo che passa, sul destino." (Comunicato Stampa)

 

"GIOSTRE – Storia, immagini, giochi" | 23 marzo-30 giugno 2019

Rovigo, Palazzo Roverella (Via Laurenti 8/10) | info@palazzoroverella.com

 

Link Mostra

 

Fotografia di Carlo Riggi
Fotografia di Carlo Riggi

NEWS 2018

 

 

Libro fotografico

Formato 21x29cm, Copertina rigida

158 pagine, 69 Fotografie in bianco e nero

Carta Fedrigoni Symbol FreeLife satin 150gr

Edizione EBS Print

 

 

R A R E F A C T I O N

il nuovo libro di

 

Carlo Riggi

 

Editing e veste grafica a cura di GT Art Photo Agency

 

Prezzo: 28 Euro 

 

ORDINA LA TUA COPIA 

 

"GT ART EXHIBITION: 5 ANNI DI FOTOGRAFIA"

Mostra fotografica collettiva GT Art Photo Agency 

 

Espongono: Franco Carlisi, Francesco Cito, Luca Cortese, Pierfranco Fornasieri, Gianni Maffi, Carlo Riggi, Pio Tarantini, Daniele Vita  

 

2013-2018: 5 ANNI DI FOTOGRAFIA con GT Art 

GT Art Photo Agency celebra nell'aprile del 2018 i suoi primi 5 anni di attività con una mostra fotografica collettiva che include alcuni dei lavori più rappresentativi di  tutti i suoi suoi Autori.

In occasione dell’inaugurazione della Mostra presso il particolarissimo spazio polifunzionale inEDI dedicato alle arti visive, saranno presenti alcuni dei Fotografi rappresentati dall’Agenzia e verrà offerto un aperitivo speciale preparato da EDIMUS Almost Bio, il bar/ristorante che si trova all’interno dello spazio espositivo. Un’opportunità particolare per mettere al centro la Fotografia d’Autore in una chiave di condivisione e di valorizzazione culturale del lavoro svolto fino ad oggi da GT Art, e soprattutto dai Fotografi che ne fanno parte.

Un punto fermo di celebrazione che diventa al tempo stesso testimonianza vivace di un periodo di rinnovamento per l’Agenzia e segna il principio di attività nuove e progetti fotografici di valore in programmazione per il futuro.  

  

Periodo                                   

5 Aprile – 5 Maggio 2018

 

Spazio espositivo         

inEDI Milano, Via Giovanni Battista Bertini 11 | Tel. 02 2906 1316

 

Orari di apertura          

da LUN a SAB h. 10.00-19.00 | Orario continuato (ultimo ingresso ore 18.30)

Ingresso gratuito (è sufficiente registrarsi al ricevimento)

 

LINK EVENTO

Fotografia di Carlo Riggi
Fotografia di Carlo Riggi

NUOVO PORTFOLIO GT ART

Carlo Riggi

RAW VISIONS

Un nuovo lavoro di ricerca fotografica che, pur non avendo un’intenzione narrativa specifica in una direzione precostituita, propone un cammino per immagini in perfetta coerenza per la sua dimensione surreale e di assoluta sospensione del tempo, che avvicina - nell’insieme - all’apparente inconsistenza dei sogni, all’intensità dei ricordi e ai richiami incerti dell’inconscio. Visioni “grezze”, appunto, sollecitazioni pure e dirette, ma anche messaggi potenzialmente in embrione che sembrano richiedere un’elaborazione di senso personale per completarsi, per liberare significati o rinforzarli.

 

L’autore utilizza un codice linguistico disomogeneo che sfrutta al meglio il mezzo fotografico per rappresentare questo viaggio interiore: ora lo sfuocato in contrapposizione a una nitidezza esasperata, ora il contrasto accentuato in confronto ad un mosso spiazzante, ora l’attenzione al dettaglio accanto ad una prospettiva panoramica ampia.

 

La costante rimane la sensibilità dell’Autore rispetto a questa dimensione visionaria del quotidiano. Fotografie che sembrano sottolineare nel formato proposto (quadrato 30x30cm) una perfezione formale che dialoga armonicamente con un contenuto mai ovvio e da decodificare, aperto all’interpretazione più libera e più personale possibile.

 

GALLERY

SHOP